mercoledì 29 ottobre 2008

39


Eccomi ritornata.
A casa ritrovo il papero, ma fabbricitante (ecco spiegato il titolo del post).
Chiusi in casa da tre giorni, non si riesce a fare granchè...
Proviamo a disegnare e a lavorare insieme di forbice e colla. Io faccio solo l'assistente: taglio i pezzi più complicati (da alcune stampe di Nespolo), mescolo il colore, spalmo la colla negli angolini... Il resto lo fa lui, anche i tratti a pennarello nero e bianco.
Non sono male, no?



Vi risparmio una foto sul resto del "cantiere" ;-)



7 commenti:

  1. Non sono male?
    Che facciatosta!
    Il papero è bravissimo, sono così vivaci e allegri. BRAVO PAPERO, e brava mamma.

    RispondiElimina
  2. ma sono stupendi! degno figlio...:) ne farei un filone artistico il periodo 39.
    bacini a entrambi

    RispondiElimina
  3. il giovine artista ha una tale irruenza che a sera ne aveva già strappato uno! ;-)
    ho deciso allora che li metto in cornice e li tengo nella sua cameretta.

    intanto attendo trepidante il periodo 36 e qualcosa... ;-)

    RispondiElimina
  4. Che belli, che fantasia... creare un proprio stile, seguendo la tua direzione, ma su un sentiero tutto suo!
    bravo il tuo papero, e brava a te che gli sei vicino, credo sia una bella esperienza creare tra madre e figlio!

    bentornata L.

    RispondiElimina
  5. Forse il senso artistico è genetico!
    Bravino il bambino, ha il senso dello spazio.

    RispondiElimina
  6. fastidiosa: se solo si lasciasse andare di più! cerco di incoraggiarlo ma spesso si preclude da solo ogni possibilità, dicendo a priori: -non sono capace!-

    elisa: dovresti vedere che senso ha, dello spazio, quando sparpaglia le sue cose OVUNQUEEEE! ;-)

    RispondiElimina
  7. BELLISSIMI.

    PS: Artè è entusiasta.

    RispondiElimina