martedì 14 ottobre 2008

Fili luminosi...



Solo la morte dice con franchezza
– e non a quelli che con lei vanno: unicamente
a chi rimane dopo il suo passare –
che qualcosa è finito. Tutti gli altri
fatti ed accadimenti nascondono il segreto
della loro stessa fine, inavvertita
al cuore e alla vista. Ma per fortuna non c’è
certezza sopra il punto in cui una cosa finisce:
conoscere sino alla fine sempre è dolore.
Così tesse la vita
i giorni e le notti dell’esistenza. E in quel
pietoso non sapere, in quella trama
di compassionevole oscurità,
non manca mai il filo luminoso
della speranza.
(Eloy Sanchez Rosillo)




Com'è bello disegnare nuvole mentre fuori c'è il sole e il cielo è blu...

Ti ho sognato.
Ho passeggiato, poi, sabato in riva al mare e ancora, domenica, in montagna. Con il naso all'insù... a guardare il cielo.
Ho riflettuto...


Ora però vorrei parlarvi di un'altro tipo di nuvole, che forse un poco stridono, qui, tra colori e poesia... ma leggetene anche voi, cliccando direttamente QUI (prima che oscurino il sito)! E riflettete. Poi deciderete se segnalare la cosa o meno anche ad altri...


4 commenti:

  1. possibile che non riesca a leggerla?

    ti sei immersa nella natura che parlava per te allora in questi giorni.

    un abbraccio

    f.

    RispondiElimina
  2. non leggi la segnalazione?
    http://www.sciechimiche.org
    inizia col guardarti ed ascoltarti i video...
    un abbraccio a te, limpido ;-)

    RispondiElimina
  3. riflettere sul sogno è sentirlo più vicino.
    a.o.

    RispondiElimina
  4. ao cara, qualcosa ho compreso... mi ha avvicinato solo l'aver preso le distanze dalla proiezione di me stessa nel sogno...
    ;-)

    RispondiElimina