mercoledì 19 novembre 2008

La vita vuole vivere


Sono qui. Ammaccata, triste, preoccupata. Ma impagabilmente viva.
Consapevole che nulla possiamo fare per cambiare ciò che è stato, ma col dovere di provare a cambiare ciò che sarà.

Nel dolore è più facile sentire. Ed è più facile mettersi in contatto con quella parte di sè che solitamente tace e spesso non vuole saperne di parlare od ascoltare gli altri.
Non si necessita neppure di tante parole (queste mie, anzi ;-), sono già troppe!).

E allora dai: si ricomincia.
La vita vuole vivere, come diceva qualcuno... Grazie C.



18 commenti:

  1. Un grande film "L'albero di Antonia", non so se lo hai visto. Si chiude con un messaggio: "e nell'attimo in cui tutto finisce, niente finisce".
    Bentornata cobrizoperla.

    RispondiElimina
  2. Sono molto toccato. Molto.
    E sono contento di sapere che un'altra amica di Sgorbizio abbia visto quel capolavoro.

    Ora tocca a te.

    E poi, noi sfigati con i ricettori del dolore avvezzi alle legnate abbiamo maggiori possibilità di riuscire ad andare avanti.

    Son tornato a scrivere.

    RispondiElimina
  3. Bentornata cara. Ti aspettavo, a braccia aperte.

    RispondiElimina
  4. spero tu abbia ricevuto nella posta il commento che qui, non so mai perché, non lo prende d nuovo.

    RispondiElimina
  5. Ciao cobrizo,
    ti leggo sempre volentieri e voglio lasciarti un commento per dirti che il tuo blog mi piace molto :D
    Riguardo al post dalle mie parti si dice che: "quando si chiude una porta, si apre un portone".

    *Ci si risveglia con la Poesia

    ci si raffora con il Rito

    ci si realizza con la Musica*

    Confucio

    CArla

    RispondiElimina
  6. Grazie a tutti voi. ;-) sono commossa!
    Benritrovati a voi.

    Artemisia: un segno? possibilmente non come quello ricevuto stamattina, però! sono rimasta bloccata con la macchina! ;-) Acc.....
    Ao: il film era proprio quello ;-) Grazie! Benritrovata.
    Claudio: sono qui... lo spazio libero c'è sempre ;-)
    Rossana: ho sentito il calore ;-) aspetto anche io tue notizie!
    Nina: ti prego insisti ;-)
    Fastidiosa: proprio quello che ci vuole, un po' di tepore con queste temperature ;-). grazie cara.
    Acilia: sono come quelli che rivolgo al mio G, che dolci!
    Twostella: un passo alla volta, e speriamo anche uno davanti all'altro ;-)...
    meno male che intanto è arrivato anche il carro attrezzi in soccorso ;-)))

    RispondiElimina
  7. Grazie Carla! forse le TUE parti sono le stesse mie? ;-)
    mi sa che c'è poca distanza...

    RispondiElimina
  8. Che bella persona che sei lo si intuisce dai tuoi disegni....un abbraccio forte forte :*)

    RispondiElimina
  9. Grazie Ciboulette, per l'abbraccio e la fiducia ;-). un bacio a te!

    RispondiElimina
  10. Ma dai non dirmi!
    Anche tu marchigiana?
    Se si son contenta, perchè pure nina è marchigiana e vi ammiro molto per quello che fate:D
    Carla

    RispondiElimina
  11. Carla, no, io sono bellunese, ma anche da queste parti si dice così... ;-)

    RispondiElimina
  12. ma che bello, bello, bello questo tuo blog, o forse no, questo tuo essere, di poesie e disegni, o di disegni e poesie. delicato. mi piacciono davvero le tue illustrazioni, sai?

    RispondiElimina
  13. di belluno sei.. adesso ho capito perchè sei stufa della neve! :-)

    RispondiElimina