lunedì 24 gennaio 2011

Fame macrobiotica

Il suggerimento dello scorso post si è tramutato in un presagio: "Less blogging... More Mum" avevo detto.
Giacomo ha pensato bene di prendermi alla lettera e buscarsi l'influenza.
Da venerdì quindi siamo chiusi in casa, ciondolando tra divano, libri e fiale di rame e zolfo in aerosol (provatele per raffreddore e tosse, sono naturali ed efficaci*). E non ultime tante coccole e pazienza, naturalmente.

Salvia d'altro canto risente di non avere un compagno di passeggiata e si annoia altrettanto...
Qualcuno mi ha chiesto, scherzando, cosa mangi un cane in una famiglia di macrobiotici?
Crocchette per cani di pollo e agnello al momento (non cucino di certo la carne per lei), ma è ghiotta di riso integrale, fiocchi di cereali, polenta, pasta integrale e qualsiasi cosa avanziamo.
Ha sempre fame...
Guardate che ha appena combinato: il mio libro sul "Do-in" di Michio Kushi (qui)!
Fame macrobiotica, non c'è dubbio! Arrrgh.
;-D




*
mattina e sera accoppiate in aerosol, intere per adulti, metà dose per bimbi
Queste indicazioni sono da intendersi come puro suggerimento e non intendono sostituirsi alla diagnosi del medico.

4 commenti:

  1. ahah!! fame macrobiotica.... il" guaio" è che rimangono cuccioli fino a due anni..forse anche di più..

    RispondiElimina
  2. Ehehehe, dorme con me quel qualcuno! :-) L'avevi finito il libro almeno?!?

    RispondiElimina
  3. Anche il mio cane adora la cucina macrobiotica. Si spazzola con immenso piacere riso integrale, orzo, fiocchi di avena, latte di riso, lenticchie,, ceci e tutti i derivati della soia.Se non è fame macrobiotica questa !
    Un saluto macrobiotico
    Dorella

    RispondiElimina
  4. Buongiorno!
    Ti lascio un invito:
    Ciao!
    Scusa tantissimo l’effetto “spam”, ma abbiamo pochissimo tempo per avvisare tutti! Dopo il successo della precedente contro l’omofobia, decolla una nuova iniziativa food-bloggers contro l’atteggiamento indegno del Governo nei confronti delle donne.
    Trovi tutte le info qui e qui. Vieni a leggere, grazie! Un saluto Kemi

    RispondiElimina