mercoledì 18 settembre 2013

Lotta creativa

Era proprio settembre, ma del '99 ed io per la prima volta prendevo in mano una tela.
Da sola, non sapevo proprio da dove cominciare. Purtroppo a scuola non mi avevano mai insegnato neppure a mescolare i colori. 
Non so dire perchè, - io in Messico purtroppo non ci sono mai stata - ma dipinsi una versione ridotta del murale di Rufino Tamayo: "Quetzalcóatl y Tezcatlipoca", la lotta cioè tra il giaguaro ed il serpente piumato, (l'originale è conservato nel Museo Nacional de Antropología, a Città del Messico).
Poi per pudore la nascosi dietro ad un armadio e lì rimase fino a quando un'amica a me molto cara l'intravvide per caso, una sera - una sera speciale, allietata da un vino speciale...
Negli anni qualcuno mi chiese anche di acquistarla, ma non fui proprio capace di liberarmene.
Per tanti anni non disegnai nè dipinsi più, ma tutt'oggi, che abbiamo cambiato anche casa, questa tela mi fa ancora compagnia. 
Da qualche mese vi pasteggiamo proprio accanto.




Quetzalcóatl y Tezcatlipoca ... e Salvia.


Non la trovo aggressiva, nè inquietante, ma solo particolarmente energica.
A distanza di tutto questo tempo, ora mi sembra che quel conflitto, come per il mito che rappresenta, abbia davvero anche per me il significato profondo di creazione. 
Una lotta creativa.
Ne sono affezionata tanto per questo.

Oggi ho saputo che una mia illustrazione è stata selezionata per una mostra che amo particolarmente, ma a cui non avevo mai partecipato.
Si tratta della Mostra Internazionale d'Illustrazione per l'Infanzia di Sarmede (Tv), dedicata quest'anno proprio alle fiabe del Messico.
Potrei starmene zitta, perchè è una piccola cosa, ma questo blog raccoglie tantissime delle mie emozioni. Allora vi dico: la lotta continua, ma io sono felice. Tanto.
- Muchas gracias! -









"Tranquilidad aparente"
 (studio)



10 commenti:

  1. Penso che siano belle gratificazioni.
    E' giusto che la creatività, la fantasia,
    e l'artista che è in te, vengano premiati.
    Ciao

    RispondiElimina
  2. Io credo che la parte migliore di ognuno di noi non necessariamente viene tirata fuori dietro i banchi di scuola o prendendo titoli ... a volte basta provarci semplicemente e tutto vien da se! Bellissimo e carico di energia il tuo dipinto. ;-)))

    RispondiElimina
  3. Mio dio Sarmede??? Caspita io sarei davvero al settimo cielo, non ci sono mai stata ma per me non è una mostra... è LA Mostra!!! Hanno esposto artisti bravissimi, complimenti davvero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Monica. Anche per me è un grande onore essere lì, anche solo in veste di non professionista.

      Elimina
  4. Risposte
    1. Ogni tanto penso di dire solo un sacco di banalità e di scrivere elucubrazioni egocentriche, ma questo diario per me è un esercizio per impegnarmi con costanza e per accettare pure le cose meno belle ed i miei errori.
      Se riesco a comunicarvi davvero anche un'emozione oltre a queste cose, ne sono proprio contenta! :-)
      Grazie delle tue parole.

      Elimina
    2. A te, i diari son belli per questo, esprimono emozioni che chi legge possa catturare. Io per mille altri motivi vivo un periodo in cui un po' d passato, se vogliamo legato ad una lotta creativa, fa capolino ogni tanto. E l'illustrazione scelta è bellissima, molto cobrizo, e difatti mi piace parecchio ;.)

      Elimina
  5. Me parece muy hermosa tu pintura!!!!Besos Franca

    RispondiElimina