lunedì 28 maggio 2012

Giro intorno al tondo. Origami di piselli

clicca sulle illustrazioni se vuoi visualizzarle meglio


Ho già detto quanto mi piacciono i puntini (qui)... perchè intorno ad un tondo, per quanto piccolo, si può costruire tutto un mondo.


E' tondo pure questo pisum, verdissimo.


La mia idea questa volta allora parte inizialmente dai samosa indiani (anche se forse sarebbe più corretto chiamarle "le" samosa) e i sambusi eritrei o somali, ma senza volere usare per il ripieno le patate dei primi né la carne dei secondi.
Poi mi perdo tra giochi di pieghe orientali, mentre decido che la cottura non sarà per tradizionale frittura, ma al forno.
Ne escono così, croccanti e leggeri, i miei "Origami di piselli", l'ideale per Salutiamoci, che ho pensato di accompagnare preparando anche questa cartolina illustrata.
(Se qualcuno ancora non conoscesse "Salutiamoci", vada e veda qui )


per la pasta:
200 gr di farina semintegrale bio (oppure quella che preferite ma la 00 magari lasciatela perdere - vedi qui)
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
un cucchiaino da tè colmo di semi di cumino
1 cucchiaio di aceto di mele
una pizzico di sale
acqua q.b.

per il ripieno:
1/2 cavolfiore piccolo
1/2 cipolla
100 gr di piselli freschi sgranati
1 cucchiaino di curry in polvere
1/2 cucchiaino di semi di coriandolo tritati
1/2 cucchiaino di garam masala
1 spicchio d'aglio
sale
pepe

Impastare la farina con l'acqua, e tutti gli altri ingredienti.
Coprire e lasciare riposare almeno qualche ora al fresco.

Scottare al dente in acqua bollente leggermente salata il cavolfiore a pezzetti e i piselli.
Scolare e lasciar raffreddare (per preservare il colore dei piselli tuffateli in acqua ghiacciata).
Sul fondo di una pesante padella scaldare un paio di cucchiai d'olio insieme alle spezie e lo spicchio d'aglio (tritato se lo amate o intero, da togliere dopo, se preferite un aroma più delicato). Appassitevi dolcemente la cipolla tritata finemente (se occorre, con qualche cucchiaiata d'acqua di cottura della verdura) e quando sarà morbida, unitevi per un paio di minuti il cavolfiore a pezzi minuti e i piselli.
Salate e pepate q.b. e lasciate raffreddare.

Stendete la pasta sottile e tagliate delle striscie per comporre i triangolini come usualmente si fa per le samosa o preparate dei conetti (vedi disegno) che poi andranno sigillati sul lato che ne diverrà la base. (in rete troverete più di un video per spiegarvi la tecnica per entrambi)
Cuocere in forno caldo a 180° per 15 minuti ca. a seconda del vostro forno.

Un'idea semplice per un chutney, per accompagnarli, può essere realizzata mescolando:
125 gr di yogurt di soia
1 mazzetto di menta fresca
1 mazzetto di prezzemolo
il succo di 1/2 limone
un po' del verde di un cipollotto fresco tritato (o erba cipollina, per un gusto più leggero)
peperoncino q.b.
sale e pepe




9 commenti:

  1. come sempre sono splendide le tue illustrazioni ! un bacione Roby :-)

    RispondiElimina
  2. è vero, bell'idea la ricetta in cartolina !

    RispondiElimina
  3. La cartolina è bellissima! :)

    RispondiElimina
  4. Sei proprio una vera artista in tutto ciò che fai! Bellissima la cartolina e pure l'origami/samosa!!! bacioni e complimenti per la citazione su Elle ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,
      sono una tua fan sfegatata:
      adoro i tuoi disegni, le tue fotografie e la tua cucina compatibilmente con gli ingredienti (un poco troppo verdi, vegani, mistici... va bene la salute... ma io davanti a una carbonara...).
      Comunque per esempio questa ricetta (non parliamo del disegno sotto al titolo...) mi intriga non poco e sarebbe perfetta - come copia dei Samosa - per il mio contest che finisce domani a mezzanotte.
      http://www.cucinaamoremio.com/2013/06/nuovo-concorso.html
      Se ce la fai partecipa con questi e anche con quello che ti pare.
      Baci, complimenti e nonsoche,
      Dann/www.cucinaamoremio.com

      Elimina
    2. Grazie Dann delle tue belle parole.
      Mi spiace avere trovato troppo tardi il tuo commento.

      Elimina