mercoledì 19 maggio 2010

Òstrega!*


Sono giorni di silenzio del blog, ma di grande attività nella vita.
Giorni in cui il lato maschile di Cobrizo emerge prepotentemente e pare incontenibile.
Cobrizo non è solo leziosa perlina (la perla e l'ostrica? ;-) ... ma è anche incosciente al punto tale da improvvisarsi bricoleur.
Sarà forse per esorcizzare un compleanno festeggiato proprio in questi giorni, o comunque per illudersi di dare una spinta a questa casa che ho battezzato una Sagrada Familia senza fine, ma eccomi/ci al lavoro!
Polvere e fatica a parte, è divertente e dà grandi soddisfazioni! ( ... ma crea dipendenza: sono già al quarto pezzo in fieri)

Vedersi recapitare un mazzo di fiori nel bel mezzo del cantiere e poi brindare con bollicine e Tsarskaya, a fine giornata, ancora tutti impolverati in mezzo alla gente, è emozionante.




"The world is your oyster now
You can do as you want to do
The world is your oyster now
So go out and get laid
And get whatever you want to
The world is your oyster
The world is yours
Ra la la la la la la la la la"...

(qui)



*P.S. per i non veneti:
òstrega (s.f., inter.) termine regionale veneto: in italiano ostrica. È una interiezione che esprime meraviglia, stizza, disappunto o anche energica e vivace affermazione.
Sinonimi: caspita!, cavoli!, mannaggia!

22 commenti:

  1. Con questo titolo mi hai riportato nel mio amato Veneto!!!
    Che cosa stai preparando, assecondando il tuo lato maschile?

    RispondiElimina
  2. bella perlina poliedrica! ossimorico ma è così!
    un bacio cara

    RispondiElimina
  3. yesss, mi piace tutta questa attività extra blog, il fai-da-te, l'ostreghetta, bouquet e bollicine...

    cara Cobrizo, compleanno o non compleanno, ti sento: you feel good.
    ;D

    RispondiElimina
  4. E' da un po' di tempo che seguo il tuo blog,mi piace la serenità e la gentilezza d'animo che ne traspare.
    Quando ho letto questo tipico intercalare veneto, mi sono subito sentita a casa.
    Dorella

    RispondiElimina
  5. Nella vita bisogna osare:i lavori da "lato maschile" sono sexy!E poi quanto si scaricano le tensioni con una bella scartatrice all'opera!Io ho in programma il tavolo del salotto, tutto da restaurare...non vedo l'ora che si rimetta il tempo!
    Baci e buon lavoro, tra i fiori e lo champagne! F.

    RispondiElimina
  6. wow che voglia di provare anche io, adoro creare anche con mezzi"pesanti" ma non ho mai il tempo per perdermici! un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Bello ed invogliante il tuo lavoro, vorrei cimentarmi anch'io. Devo decorare un modile che non mi piace più. Mi daresti una dritta?
    Ciao Luisa

    RispondiElimina
  8. ma che belli i fiori e che bella tu! le ostriche no, insieme ai cardi sono out per me. ma il termine ostrega se lo uso!

    RispondiElimina
  9. ti dona questa tenuta da bricoleur !! spero di ammirare presto i tuoi lavori ;-))

    RispondiElimina
  10. Elisa: ;-)
    una coppia di letti, un tavolo da cucina molto simpatico e una mobiletto toilette.

    Francesca: perlina sfaccettata! ;-)
    bacio a te.

    a.o: oh yeah! ;-)
    cin cin anche a te e ai nostri balli!

    Dorella: qui c'è un polverone al momento, ma sei la benvenuta! ;-)
    grazie davvero per le cose belle che hai detto.

    Federica: hai davvero ragione!
    è uno sfogo molto zen.
    sul sexy... beh, non saprei... ;-) non ti dico le facce dei commessi del negozio di ferramenta che sto frequentando ultimamente! ;-))

    Ester: in fondo il problema è davvero solo il tempo! qualcosa rimane sempre indietro (fossero anche solo le ore di sonno) e si finisce per lavorare il fine settimana...
    se non fosse per la gran polvere avrei voluto coinvolgere anche Giacomo. non aspetterebbe altro!

    Luisa: aspetta, aspetta a parlare... vediamo come diventerà! ;-)
    io sono alle prime armi ma se posso aiutarti, ben volentieri. cosa vorresti sapere?

    Silvia: ostrega, un allergia?
    mi spiace per te più per le prime che per i secondi!
    sai, una volta ci sono stata di un male, ma di un male che mi ero detta mai più... poi è sempre il loro forte sapore di mare che ogni volta mi seduce.

    Carola: beh, inzomma! ;-))
    comunque vediamo se finisco prima io o il resto degli operai! poi ti aspetto, eh?

    RispondiElimina
  11. Fiori e ostriche... un'accoppiata di gusto!!! (...anche di mio gusto!)
    :-)

    RispondiElimina
  12. Che bello! I cantieri mi danno energia,soprattutto se annafiati e snelliti di fiori come il tuo;)) Tra meno di un mese tocca a me!! Besos Pat

    RispondiElimina
  13. Da noi sio dice pure... ostregheta!
    Chissà che lavoretti stupendi stai preparando! bravissima!
    L.

    RispondiElimina
  14. Cris: un cin cin anche a te, ci vuole! ;-)

    Patricia: ma dai, hai progetti di rinnovare o traslocare?

    Fastidiosa: anche da noi, anche da noi. tutte le declinazioni, più o meno eleganti :-)
    ieri ho finito di ripulire anche il tavolo, per il momento. che faticaccia!

    RispondiElimina
  15. ostrega!
    Verrei volentieri a darti una mano!

    RispondiElimina
  16. Ciao sono Luisa, voglio decorare un mobile ma non so come partire. Devo scartavetrare e poi? Il mobile é in legno scuro e un po' panciuto. Vorrei trasformarlo in qualche cosa di particolare, ad esempio mi piacerebbe farlo a losanghe bianche e nere. Verrà una schifezza? Che tipo di colori usare?
    Grazie. Ciao

    RispondiElimina
  17. GolosaCri: eh, sarebbe bello!
    lo spazio c'è... pensaci! ;-)

    RispondiElimina
  18. Ciao Luisa, benvenuta.
    beh, premetto che io non ho chissà quale esperienza percui tutto ciò che posso dirti potrà essere immediatamente smentito! ;-)
    fondamentalmente dipende che tipo di mobile vuoi a lavoro finito. vuoi che la vena del legno sia percepibile, che i segni del tempo siano leggibili (A) o preferisci un manufatto il più possibile "nuovo", liscio e perfetto (B)?
    Ti consiglio comunque di sverniciare (e anche qui dipende da che tipo e quanta vernice c'è). I risultati migliori si hanno carteggiando a mano, per passaggi successivi con carta sempre più sottile, in modo da non lasciare segni. qualcuno fa uso di liquidi sverniciatori, ma sono molto tossici per inalazione e ustionanti per contatto, quindi io ho deciso di evitarli.
    se poi userai uno smalto coprente e ti piace l'effetto B, puoi anche carteggiare senza preoccuparti troppo, perchè comunque dovrai usare successivamente della cementite (in una o due mani - ti consiglio a base d'acqua!) che avrà lo scopo di uniformare il fondo e far scorrere meglio il pennello dello smalto nel passaggio successivo.
    Lo smalto (lucido od opaco a scelta, sempre a base d'acqua, meno tossico e che non puzza) potrà essere applicato a pennello o a rullo a secondo dell'effetto voluto.
    Più complicato l'effetto (A) anche a seconda dell'età, la qualità di rifinitura e stato di conservazione del mobile.
    Io sto operando in questo senso con olio paglierino, gommalacca, cera d'api perchè voglio fare un restauro conservativo.
    ah, se il mobile presenta buchetti da tarlo, dovrai prima d'ogni cosa applicare un buon trattamento antitarlo: dopo averlo applicato a pennello, dovrai coprire il mobile con della plastica e lasciarlo riposare qualche giorno.
    non scordare di usare comunque sempre guanti e mascherina!
    non so se queste poche indicazioni ti siano state di qualche aiuto...
    nei negozi ove acquisterai i materiali sapranno certamente aiutarti ulteriormente.
    buon lavoro!
    ;-)

    RispondiElimina
  19. Gentilissima Cobrizio, ti ringrazio molto per le dritte che mi hai dato, spero mi siano d'aiuto, visto la poca esperienza che ho. Ti farò sapere del risultato ottenuto, se mai ci sarà un risultato. Ciao Luisa.
    PS:il tuo blog é molto bello e i tuoi gioielli altrettanto.

    RispondiElimina
  20. Ciao sono Luisa. Ti ho ringraziato questa mattina per l'interessamento che hai dimostrato nei confronti della mia richiesta, ma ho visto che il commento non é partito. Te lo rimando ora.
    Grazie ancora Luisa.
    P.S.: Il tuo blog è molto bello e interessante e i tuoi piccoli gioielli molto originali. Brava!

    RispondiElimina
  21. Luisa: grazie ;-)
    buttati! è faticoso (non per cose piccole) ma molto gratificante!
    se posso aiutarti ancora, non esitare a scrivermi. ciao.

    RispondiElimina
  22. Ps: Luisa, il tuo 2° commento è arrivato ora! ;-) ogni tanto blogger fa qualche scherzetto...

    RispondiElimina